Comun di Tor di Zuin / dal Tor (loc.)

Ricercje svelte


< vai al contenuto centrale




Il progjet POR FESR "Città dell'autarchia e della cellulosa"

"Città dell’autarchia e della cellulosa" al è il titul dal progjet european che il Comun di Tor di Zuin, midiant dal Assessorât regjonâl ae Culture, al à presentât per vê un finanziament une vore impuartant. Dentri dal program de UE dedicât ae archeologje industriâl intindude tant che patrimoni culturâl, il progjet al à chê di valorizâ lis risorsis de storie industriâl dal paîs e cetancj obietîfs specifics, come chel di meti in sigurece l’edifici dal CID, di inventariâ l’archivi storic, di realizâ percors tematics sul teritori. Il cûr dal progjet e je la salvaguardie de documentazion archivistiche, che e rapresente la memorie storiche dai lûcs e e je par tant la base di cualsisei ricercje.

Progjet "Città dell'autarchia e della cellulosa", cofinanziât de Union Europeane - POR FESR 2007 - 2013

La ristruturazion dal CID

Une part impuartante dal finanziament dal progjet POR FESR e je lade pai lavôrs straordenaris, bielzà finîts, tal edifici dal CID, che o vin scugnût fâ par adatâ la struture aes normativis in vore (par meti in sigurece i implants) e par fâi cuintri ae situazion serie di degrât dai cuvierts e di part des cantinis. Tra il 2005 e il 2009 lis infiltrazions di aghe, vignudis jù bondantis dal sufit inte sale dal tendon, a vevin ruvinât a man a man sei la esposizion temporanie su la storie de SAICI e dal Tor (clamade Museu Teritoriâl de Basse Furlane), sei la opare di Enzo Mari che e jere a pene stade restaurade.

Cumò il CID al podarà deventâ la cjase di une fete dal patrimoni documentari e al varà indaûr la sô funzion origjinarie di centri di informazion e di documentazion. Cun di plui, lis sôs carateristichis architetonichis lu rindin une sede di gale par mostris, manifestazions e cunvignis.

Ingrès
Spazi espositîf
Struttura 708 (Enzo Mari)

Riordin e inventari dai archivis storics

Lis ativitâts di riordin e di inventariazion dal archivi storic comunâl a son stadis fatis vie pal 2012. L’intervent al à interessât la sezion storiche dal archivi e ancje altris colezions che a jerin une vore interessantis pes finalitâts dal progjet: la racuelte di schedis su lis architeturis storichis tal Comun di Tor di Zuin, i fassicui sul control ambientâ dal 1970 al 2005 e 455 dissens tecnics dai archivis de Snia Viscosa.

Lis relazions finâls a son disponibilis su chest sît.

La collezione di ceramiche della Ceramica Artistica Torviscosa (CTA)

IL CID conserva una collezione di ceramiche realizzate nella scuola-laboratorio attiva a Torviscosa tra il 1954 e il 1988, esposte nella sala di ingresso. Nell'ambito del progetto POR FESR, le ceramiche saranno adeguatamente catalogate.

La mostre “La battaglia del grano. Autarchia, bonifiche, città nuove”

La storiografie dedicade al Tor, fale cualchi câs râr di preseâ, par solit e à doprât tant che documentazion di fonde i articui e lis publicazions fatis o curadis, vie pai agns, de stesse SNIA Viscosa. Il cuadri storic che al è saltât fûr al è avonde ridutîf sei par capî la suaze economiche e politiche che e jere daûr de creazion des struturis industriâls, agriculis e urbanistichis di chest paîs, sei par capî e vê un cuadri des polsis, dai disvilups e dai cambiaments economics e sociâi dopo de seconde vuere mondiâl.

Il finanziament dal progjet POR FESR nus à dât in fin la pussibilitât di fâ une ricercje storiche fondamentâl par integrâ cun documentazion gnove lis fonts za cognossudis e par proponi leturis gnovis des vicendis locâls in rapuart ae suaze gjenerâl taliane e europeane. Finide la prime fase di chest lavôr, che e veve chê di piturâ il contest gjenerâl, te Vierte che e ven o fasarìn la mostre “La battaglia del grano. Autarchia, bonifiche, città nuove”. Plui indenant cheste esposizion e sarà insiorade cun altris materiâi plui in detai su la storie dal Tor, che a son daûr a jessi recuperâts in archivis talians e forescj e che a saran doprâts par completâ i percors e par organizâ i laboratoris di storie, tecnologjie e ambient.

Le mostre fotografiche

Nell'ambito delle attività di valorizzazione dei beni archivistici, fotografici e documentari relativi alla storia di Torviscosa, è stato possibile inserire anche due esposizioni fotografiche dedicate a due celebri fotografi russi atttivi negli anni '30: Arkady Shaikhet e Emmanuil Evzerichin. Obbiettivo delle mostre è quello di favorire un confronto tra due diverse, ma simili, esperienze di comunicazione e di propaganda di regime, quella fascista italiana, rappresentata dal caso di Torviscosa, e quella sovietica.

I plastici degli stabilimenti della SNIA Viscosa

Il CID conserva 27 plastici di notevoli dimensioni che riproducono gli stabilimenti che la SNIA Viscosa aveva in tutta l’Italia e all'estero alla fine degli anni Cinquanta. Anche i plastici sono stati oggetto di restauro grazie al contributo europeo POR FESRe così è stato finalmente possibile renderli accessibili a tutti in un'esposizione permanente collocata nel pianto interrato del CID.